Cucina tipica vicentina a Scaldaferro!
L’Osteria Scaldaferro dispone di ampie sale in grado di ospitare qualunque tipologia di momento conviviale, con un occhio di riguardo ai matrimoni

Gli chefs dell’Osteria propongono la  cucina tipica vicentina, a volte rivisitata e vivacizzata da nuovi e sorprendenti abbinamenti.

I primi piatti sono il fiore all’occhiello dell’Osteria dove si possono gustare gli antichi sapori della tradizione gastronomica del nostro territorio con pasta fatta esclusivamente a mano: bigoli all’anitra, tagliatelle, ravioloni, gnocchi e non solo … imperdibili sono infatti i risotti di stagione!

I piatti di carne sono l’orgoglio dell’Osteria, in particolare la selvaggina campestre cucinata seguendo scrupolosamente le antiche ricette della tradizione, gelosamente custodite e tramandate di generazione in generazione, come il famoso Coniglio in Agrodolce. Non mancano di certo sulle tavole dell’Osteria i secondi più classici: le grigliate miste di carne, il galletto e la porchetta allo spiedo, le costate e le tagliate di manzo, i bolliti … . E per concludere non restano che gli squisiti e genuini dolci fatti in casa come la pinza vicentina, la crostata di mele e la torta della nonna.

Per chi ama il buon vino, la cantina gestita da Yari offre una selezione dei vini più rappresentativi del territorio: per un aperitivo non si può non sorbire un prosecco millesimato di Valdobbiadene Col Vetoraz o uno spumante da uva autoctona vespaiola della DOC Breganze, il Perlena della cantina Col Dovigo; tra i vini bianchi si consiglia di gustare i vini da uva autoctona garganega, come il Furbastro e il Soave dell’Azienda agricola Montecrocetta di Gambellara; tra i vini rossi della carta si distinguono infine per carattere i cabernet classici della DOC di Breganze e della pedemontana vicentina della cantina Maculan (Brentino, Palazzotto), e del Vigneto Due Santi (Zonta).

Storia di un’antica Osteria

Scaldaferro è sempre stata nella storia meta di pellegrini e viandanti, che nel lungo viaggio che riportava all’antico Santuario di Scaldaferro, porta giubilare, trovavano accoglienza e ristoro presso il primo sito dell’Osteria risalente al 1630.
Alcuni narrano che in questo sito esistesse una locanda già in tempi più remoti, ma, purtroppo, le scritture sono state smarrite nel tempo.

Dagli anni ’30, il locale è gestito dalla famiglia Cusinato che di generazione in generazione non soltanto ha saputo mantenere l’antica ospitalità ma è riuscita a coniugarla con la più moderna cura del cliente, a partire dall’attenzione maniacale per la buona cucina: piatti semplici e tradizionali che rievocano i sapori e gli odori della campagna vicentina, come il Coniglio in Agrodolce, premiato come miglior piatto al concorso culinario organizzato da TRE P negli anni ’70.

Nel 2000, in occasione del Giubileo, la famiglia Cusinato ha deciso di riportare alla luce l’antico spirito dell’Osteria ristrutturando l’intera struttura.

Oggi come un tempo l’Osteria Albergo Scaldaferro grazie alla sua posizione strategica nel Veneto ospita i moderni viaggiatori e grazie alla sua atmosfera famigliare accoglie gli emigranti che periodicamente ritornano per riabbracciare la loro terra.

Scarica il nostro Depliant Osteria